EQUIPE MEDICA: ENTITA’ UNICA

Per i giudici della IV sezione penale della Corte di Cassazione (22007/18) l’equipe medica non deve essere considerata come un insieme di singoli professionisti sanitari, ciascuno con il proprio specifico compito e con le proprie specifiche responsabilità, ma, bensì, come un’unità. Ne discende che ciascun componente dell’equipe medica deve controllare anche l’operato degli altri componenti, almeno nei limiti delle competenze mediche ascrivibili al professionista medio. In altre parole, ciascun operatore è responsabile della propria attività e degli errori, che avrebbe potuto rilevare, commessi dai suoi colleghi.