RINVIO DI UN INTERVENTO: RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI

avvocati a difesa dei medici

Cassazione Civile Ord. n. 24514/19

Recatosi in ospedale, per sottoporsi ad un programmato ciclo di chemioterapia da eseguirsi mediante catetere vescicale, gli viene riferito che non era possibile eseguire l’intervento a causa della mancanza di un infermiere di sesso maschile e che sarebbe stato avvisato quando l’intervento sarebbe stato possibile.

Cita in giudizio l’ASL per essere risarcito dal danno patito.

La Suprema Corte ravvisa che allorquando non c’è un danno risarcibile è superfluo discorrere sull’esistenza o inesistenza di una condotta colposa del personale sanitario.